Campo Scuola

Le esperienze residenziali di più giorni rimangono una possibilità importante per il cammino spirituale dei nostri ragazzi/giovani: permettono – se ben organizzate – di far sperimentare loro un cammino di Chiesa e di essere iniziati alla preghiera, alla vita fraterna, alla carità, al servizio vicendevole, alla contemplazione del creato (…). Quest’anno, in modo particolare, andrà garantita anche una progettazione seria riguardo il contesto in cui andranno a vivere assicurando loro quella sicurezza che è richiesta sempre, a maggior ragione in questo tempo di pandemia

Sono giunte in data 28 maggio 2021 le linee guida della Regione Veneto per l’organizzazione delle attività educative e ricreative per minori  che – unitamente a quelle Nazionali – sono state utilizzate per  i protocolli attuativi.

Qui sotto potrete trovare le indicazioni per la progettazione di quest’attività confrontate con il dottor Stefano De Rui (Direttore del Dipartimento di prevenzione Usl 2) e la dottoressa Giuseppina Girlando (Usl 2) durante l’incontro del 21 maggio 2021.

Le istruzioni che trovate di seguito rappresentano il minimo necessario richiesto a chi intende progettare un’esperienza di questo tipo.

Vi chiediamo di mettervi in contatto con l’Ufficio di PG, il NOI, Usl 2 per eventuali domande o necessità.

 

Dal 6 agosto 2021 sarà possibile vivere alcune esperienze/attività formative parrocchiali/associative solamente se muniti di Green Pass come da decreto legge 23 luglio 2021 n. 105 del governo. Inoltre una nota di Regione Veneto (prot. N° 0337787) raccomanda (non obbliga) l’esecuzione di un test di screening-tampone 48h prima della partenza per “i servizi con minori che prevedono un pernottamento” come avviene nel caso dei campi scuola.  A questo proposito vi invitiamo a leggere la lettera del Direttore di PG e gli allegati connessi per comprendere meglio di cosa si tratta. Buona continuazione dell’estate!